Uffici e aziende

L'EVOLUZIONE DELL'ACQUA Homo aquadabè UN NUOVO MODO DI BERE, IN UFFICIO COME A CASA
USERESTI ANCORA UN VECCHIO TELEFONO FISSO CON LA CORNETTA?
E UN TELEVISORE A TUBO CATODICO PER VEDERE LA TUA TRASMISSIONE PREFERITA?
E ALLORA PERCHE’ UTILIZZARE ANCORA I BOCCIONI? Indipendentemente dal numero di persone che frequentano l’ufficio o il luogo di lavoro, possedere un distributore d’acqua, anziché le solite bottiglie, per alcuni risulta essere la soluzione più rapida ed efficace.

L’utilizzo di un boccione d’acqua per ufficio è divenuta per molti una consuetudine: ma è davvero questa la scelta intelligente e migliore per il benessere dei dipendenti e degli ospiti che frequentano l’azienda?

Se da un lato si pensa che i boccioni siano la soluzione ideale per ottenere un buon risparmio economico, dall’altro non si tiene conto dei fattori che a lungo andare possono interferire con il proprio benessere, ma anche con quello del proprio portafoglio.
MOLTI PENSANO CHE I BOCCIONI SIANO ANCORA LA SOLUZIONE MIGLIORE PER AVERE ACQUA SEMPRE FRESCA IN AZIENDA O NEGLI UFFICI MA E’ DAVVERO COSI’? Dovendo fare un confronto fra i boccioni ed il distributore d’acqua microfiltrata (POU) ci si rende conto molto presto di quanto questa seconda opzione offra dei benefici e delle sicurezze che non possono essere rinvenuti nella prima.
I boccioni in commercio sono solitamente in plastica PET: ciò significa che una volta esaurita l’acqua che vi è contenuta devono essere gettati e ne devono essere acquistati di nuovi. In questo senso, quindi, non vi è molta differenza fra i boccioni e le bottiglie in plastica, tranne il fatto che di boccioni se ne acquisteranno un numero minore, ad un costo evidentemente più alto delle solite bottiglie.

La plastica però conduce con sé un altro maggiore problema: la permanenza dell’acqua al suo interno per un lungo periodo e soprattutto gli sbalzi di temperatura che il boccione può subire, possono modificare pesantemente le caratteristiche dell’acqua accumulata che in certi casi, soprattutto in ambienti caldi esposti direttamente ai raggi solari, potrebbe diventare anche dannosa per la salute.
A questi evidenti svantaggi si aggiunge la scarsa eco sostenibilità dei boccioni in plastica che, sia per la produzione che per il trasporto, incidono sull’ambiente e sul consumo di materie prime fossili.
aquadabè
DISTRIBUTORE D’ACQUA MICROFILTRATA (POU):
I vantaggi dell'acqua corrente
I distributori d’acqua microfiltrata (POU) per ufficio collegati direttamente alla rete idrica, rispetto ai classici boccioni in plastica e vetro, conducono alcuni significativi vantaggi, il primo dei quali, a differenza di quanto si pensa comunemente, è proprio l’economicità. Se da un lato, infatti, è più costoso nell’immediato rispetto all’acquisto dei boccioni, nel lungo periodo conduce ad un risparmio molto sostanzioso, visto che l’acqua da utilizzare è quella che comunemente sgorga dal rubinetto.

Il secondo beneficio che l’utilizzo dei distributori conduce con sé riguarda la maggiore salubrità complessiva dell’acqua erogata. Il distributore d’acqua microfiltrata (POU), come la parola stessa sottolinea, purifica l’acqua eliminando le sostanze potenzialmente dannose per la salute quali ad esempio l’arsenico, il cloro, i nitrati e i metalli pesanti, tutto questo grazie ad innovativi procedimenti e tecnologie di ultima generazione come ad esempio l’uso di micro filtri, membrane ultrafiltrazione ed osmosi inversa.
Il risultato è un’acqua che mantiene inalterate le sue caratteristiche organolettiche ma è svuotata dagli elementi che potrebbero inficiare sul benessere complessivo. Un distributore d’acqua microfiltrata (POU), che riduce la spesa aziendale e garantisce il benessere ai propri dipendenti e all’ambiente, è la scelta migliore sia per il portafoglio nonché per la salute e l’ambiente.
NON SAREBBE Più SEMPLICE
COMPIERE UNA SOLA AZIONE?
SEMPLIFICA LA STRADA!

AQA DRINK 20

SEI UNA AZIENDA?

FAI LA PROVA GRATUITA

POI CON L'ACQUISTO

INCENTIVO STATALE FINO A

€. 2500,00